Diritto Canonico

diritto ecclesiastico

La materia specialistica relativa alle problematiche di Diritto Ecclesiastico, in particolare alle nullità matrimoniali, è trattata dall’Avv. Rotale Chiara Bruno davanti a:

  • Tutti i Tribunali Ecclesiastici Regionali,
  • Tribunale Apostolico della Rota Romana,
  • Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.

Procedura

annullamento matrimonio

In qualità di Avvocato Rotale, l’Avv. Chiara Bruno preliminarmente verifica se, in base a quanto rappresentato dal Cliente, vi siano o meno i presupposti previsti dal Codice di Diritto Canonico per introdurre una causa di nullità matrimoniale avanti ad un Tribunale ecclesiastico. Ovviamente ciò presuppone un approfondito colloquio per ricostruire la singola vicenda matrimoniale.

In caso di esistenza dei presupposti per l’introduzione della causa di nullità, nel successivo giudizio bisognerà offrire i necessari mezzi di prova, con testimonianze e documenti, atti a provare la fondatezza della richiesta nullità.

Affiancamento Diritto Canonico e Diritto Civile

L’introduzione del processo canonico di nullità non preclude l’introduzione parallela in abito civilistico delle cause di separazione  e divorzio, trattandosi di competenze giurisdizionali diverse.

In ambito canonico, verrà riconosciuta la nullità o meno del matrimonio religioso. In ambito civile, la decisione verterà sull’assegno di mantenimento, sull’ affidamento dei figli minori, sull’assegnazione della casa ed altre problematiche di carattere patrimoniale.

Può inoltre essere esperito presso la competente Corte d’Appello il procedimento per il riconoscimento in Italia della sentenza ecclesiastica di nullità matrimoniale (Delibazione della sentenza ecclesiastica), con significative conseguenze riguardo all’assegno divorzile.

Share by: